Il Vice Presidente Legnini su l’omicidio di Vasto, “nessun nesso su tempi processo e gesto folle”

“Io eviterei di stabilire nessi tra il corso del procedimento penale e questo gesto folle, che non può essere giustificato in nessun modo”.

Così il Vice Presidente del CSM, Giovanni Legnini, a margine del congresso nazionale di Magistratura Indipendente di Torino commentando i drammatici fatti di Vasto.

Il Vice Presidente Legnini ha respinto le critiche di chi ha parlato di “lentezza della giustizia” in riferimento al procedimento penale per l’incidente stradale dove ha perso la vita la moglie dell’omicida.

“A me non sembra che questa critica che viene rivolta al sistema giudiziario possa essere accolta – ha sottolineato il Vice Presidente Legnini -  per la ragione che tra il fatto drammatico, tragico dell’incidente stradale mortale e l’udienza preliminare, già fissata, sono trascorsi otto mesi. Siamo in presenza di un esercizio dell’azione penale e di una  fissazione   dell’udienza rapidissimi sulla base dei tempi medi della giustizia italiana”.

Pubblicato il 06 Febbraio 2017